Australia zoo: alla scoperta di Steve Irwin e del suo mondo

Featured Video Play Icon

Quando si viaggia una cosa certa è la libertà di occupare il tempo a proprio piacere, spostarsi o fermarsi quando si vuole, è quando si lavorare che purtroppo si hanno delle limitazioni.
Io in questo momento sono limitato, ho bisogno di estendere il mio visto australiano e soprattutto risparmiare, per finanziare i miei prossimi viaggi.
Sono comunque sempre in cerca di avventure nella zona, in modo da sentire vicino il brivido e le emozioni di quando si è in viaggio.
Le notizie belle quindi, arrivano quando a metà settimana il manager al lavoro ti da il giorno libero.
Appena ho saputo della notizia, ho subito cercato nuove idee per riempire la giornata.
La scelta è ricaduta sull’Australia zoo, il grande zoo costruito dal famoso Steve Irwin e situato nello stato australiano del Queensland, precisamente a Nord di Brisbane, nominato come uno dei migliori, per lo meno nella costa est australiana.
Dopo un breve viaggio in treno ed in pullman per raggiungere lo zoo, appena dopo l’orario d’apertura sono già davanti all’entrata, voglio godermi bene il parco e la giornata.
Mi viene consegnata una mappa con diverse informazioni e la sequenza degli spettacoli giornalieri e capisco subito che è molto grande oltre che ben organizzato.
Partendo dal presupposto che non sono un grande sostenitore degli animali in gabbia, la grandezza dello zoo mi rende più tranquillo.
Inizio a girare un po’ per vedere qualche tipo di animale e farmi un’idea del parco.
L’Australia zoo è ben strutturato, con la divisione dei diversi reparti, a volte anche per continenti.
Dagli uccelli ai koala, dalle giraffe ai serpenti, dalla tigre al coccodrillo, ma quello che riesce sempre a portarmi forti emozioni è il canguro.
Nonostante li abbia visti e rivisti, i canguri mi portano sempre oltre, mi fanno emozionare, sono quel filo sottile che collega la mia spensieratezza alla semplicità. Quando sto con loro il mio stato d’animo raggiunge il picco massimo.
Oltre ai vari animali ho visto un paio di spettacoli, il primo, quello principale e più importante, comprendeva diversi tipi di uccelli e un coccodrillo, mentre il secondo era basato unicamente sulla tigre.
Il secondo non mi ha entusiasmato molto, però il primo è stato molto gradevole, si vedeva che dietro il tutto c’era tanto lavoro ed applicazione.
Lo zoo in generale mi è piaciuto, è abbastanza grande e racchiude molte specie di animali, inoltre da l’opportunità di vedere diversi spettacoli.
Di solito sono un po’ contrario a visitare questo tipo di parchi, per il fatto che gli animali sono spesso chiusi in luoghi stretti, però l’Australia zoo mi ha fatto una bella impressione quindi se vi capita di passare da queste parti lo raccomando volentieri.
Una cosa interessante dello zoo è che c’è un piccolo spazio creato appositamente per omaggiare l’artefice di tutto questo, Steve Irwin, con foto e qualche suo indumento ufficiale.
Insomma non è solo un semplice zoo, dietro c’è una storia, una vita, quella del suo costruttore e della sua famiglia, che tutt’ora porta avanti il parco.
Come sempre ogni momento è importante per vivere e anche questa volta l’ho fatto, mi sono catapultato alla ricerca della semplicità, grazie soprattutto al contatto con gli animali.
È stata una giornata veramente bella ed emozionante e quando vivi sei sempre felice.

Lascia un commento