Capodanno è un giorno qualunque

IMG 2702 - Capodanno è un giorno qualunque

Dopo il mio strano Natale ho bisogno di raccontare il mio Capodanno, anch’esso per la prima volta “festeggiato” al caldo lontano da tutti e dall’altra parte del mondo.
Volete sapere perché ho scritto festeggiato tra virgolette?
Ieri notte ho fatto tutto tranne che festeggiare. Purtroppo ho dovuto lavorare.
In questo fine 2016 la sfortuna mi ha assalito, infatti al posto di essere in Australia a divertirmi e festeggiare, ho visto gli altri bere, ridere e scherzare mentre io in divisa correvo da una parte all’altra.
È molto importante vedere le cose dalla parte positiva, ovvero doppia paga 😉
In realtà è da anni che avrei voluto lavorare la notte di Capodanno.
Quando ero in Italia, ogni anno era uguale e si festeggiava alla stessa maniera: o festa organizzata, o discoteca, altrimenti tutti in piazza in qualche città. Per questo motivo avrei volevo lavorare.
Non avrei mai pensato mi sarebbe capitato in Australia, qua avrei voluto festeggiare, vedere come è la notte di Capodanno australiana e godermela.
Diciamo che se quello che si fa il primo dell’anno si fa per tutto l’anno, il mio 2017 non sarà eccezionale.
La notte di lavoro ovviamente è stata movimentata e piena di gente, ma in queste occasioni il tempo vola e si arriva prima alla fine del turno.
Una cosa buona è che al posto di finire alle sette il mio manager mi ha mandato via verso le cinque e mezza..yuppiiiii!!
Il mio vero anno è iniziato li, impennando alle cinque e mezza di mattina con la bicicletta in mezzo ad un parco, mentre qualche reduce dalla serata si trascinava.
Bisogna liberare la propria energia e vitalità in quei pochi e piccoli momenti che ci concediamo, anche se fosse solo guidando un bicicletta.
Ah dimenticavo! Fortunatamente il mio hotel è ben collocato nella città quindi sono riuscito a vedere un paio di fuochi d’artificio se questo può essere un punto positivo.
Oltre alla notte lavorativa, il mio primo giorno dell’anno è passato all’insegna del relax.
A parte tutto, è ormai da un po’ di tempo che penso che ogni giorno sia uguale, non importa se sia lunedì o sabato, Natale o Capodanno, ogni giorno deve essere speciale e dobbiamo viverlo come se fosse unico. Il lunedì potrebbe essere il giorno che aspettiamo mentre il sabato uno qualunque.
Ogni giorno deve essere sentito nella stessa maniera.
Vi saluto e vi auguro un buon anno, pieno di soddisfazioni e felicità, di condivisione e amore, ma soprattutto di quella pazzia e quel coraggio che ci vogliono per raggiungere gli obbiettivi e le idee.
Date tutto il vostro bene alle persone che lo meritano e allontanatevi dalle negatività, quelle non vi servono. Avete bisogno di raggiungere il picco più alto di voi stessi in qualsiasi cosa e questo va conseguito circondandosi di positività, tranquillità ed energia spirituale.
Viaggiate più che potete, oltre a scoprire, conoscere, imparare ed aprirvi al mondo, sapendo che la maggior parte della vostra crescita non arriverà dalle persone ricche o da quelle normali che si incontrano tutti i giorni, piuttosto da quelle diverse a cui non darete una lira al primo impatto, quelle che si staccano dal solito e vedono il mondo da un’altra prospettiva.
Vi auguro solo di essere sereni e felici e soprattutto di seguire voi stessi, le vostre follie e il vostro ideale.
Diventate gli attori principali del vostro palco. Saliteci sopra e recitate più che potete, riempitelo con la vostra presenza, aspettare tutto un altro anno dietro le quinte non ne vale la pena.
Buon anno a tutti e come nella foto che ho attaccato Peace – Love – Joy..

Lascia un commento