La “Great Ocean Road” – Una delle strade più belle del mondo

Featured Video Play Icon

Parto da Melbourne in direzione Adelaide passando per una delle strade più belle del mondo la “Great Ocean Road”.
Ho noleggiato un macchina con l’idea precisa di vivere ogni metro di questa strada e magari dormire a fianco del mare sotto le stelle.
La Great Ocean Road è lunga più o meno 250km e parte da Torquay arrivando ad Allansford.
Durante tutto questo percorso si attraversano bellissime spiagge, interessanti paesini costieri e ovviamente posti unici come i 12 apostoli.
Con partenza da Melbourne il primo stop importante è sicuramente Torquay, dove inizia ufficialmente la Great Ocean Road.
Questa strada, è stata costruita dai soldati di rientro dalla prima guerra mondiale in onore di quelli deceduti, per questo viene indicata come il memorial di guerra più largo al mondo.
Torquay, non è solo l’inizio della Great Ocean Road, ma anche un bel paese costiero casa di due grandi brand di surf: Rip Curl e Quiksilver.
Offre inoltre spiagge interessanti, una su tutte è sicuramente Bells Beach, che è stop fondamentale per i surfisti essendo una meta di competizioni tra professionisti.
Continuando dopo Bells Beach si raggiunge un secondo paese costiero interessante, Lorne.
Lorne è molto caratteristico, con un bel molo, la spiaggia affiancata dal parco e ovviamente diversi negozi, bar e ristoranti dove è possibile ammirare il paesaggio.
Da Lorne proseguo per Apollo Bay passando per Kennet River dove si possono vedere Koala selvatici sugli alberi, anche loro a godersi la Great Ocean Road.
Apollo Bay è un altro paese molto carino che offre spiaggia, relax, negozi e ristoranti.
Quando arrivo godo di un tramonto fantastico, mi fermo ad ammirarlo seduto sulla sabbia e mi sento fortunato a poter essere li in questo momento.
Non sono uno che si accontenta facilmente, voglio sempre di più, sempre il massimo, ma davanti ad un tramonto capisco che non dovrei chiedere niente di più.
Dopo questo spettacolo decido di fermarmi e passare la notte ad Apollo Bay.
Trovo un posto di fianco alla spiaggia, con il rumore del mare e le stelle che brillano nel cielo, la forza della vita mi scorre nel corpo e passo la notte cosi.
Il risveglio la mattina seguente è ancora meglio, con il sole che sale dal mare e colora la spiaggia.
Apro il baule della macchina e mi siedo dentro ad ammirare lo spettacolo. Brividi!!
Apollo Bay è anche un punto di sosta strategico perché da questo paese si può raggiungere facilmente il “Great Otway National Park” dove si può visitare il secondo faro più vecchio d’Australia.
Dopo la bellissima notte ad Apollo Bay mi dirigo proprio li di mattina presto.
Una volta dentro si può ammirare la bellissima vista del faro, salirci sopra e vedere il mare che sbatte lungo tutta la scogliera.
Nonostante tutto questo sia bellissimo, la parte più famosa ed importante della Great Ocean Road sono i Dodici Apostoli.
Continuando dopo Apollo Bay finalmente li raggiungo e lo spettacolo è impressionante.
Sono praticamente dodici formazioni rocciose alte 50 metri, che si sono staccate dalla costa nel corso degli anni a causa del mare e del vento. Attualmente però, ne sono rimaste otto perché quattro sono cadute durante gli anni.
I Dodici Apostoli sono uno spettacolo paesaggistico fantastico, le viste sono veramente belle e una volta sul posto capisci il perché di cosi tanta fama.
Ogni angolo sarebbe da fotografare!
Li il vento tira forte, ma mi fermo ad ammirare questo posto spettacolare per un po’ perché potrebbe essere l’unica volta nella mia vita che passerò da queste parti.
Quando riprendo il viaggio passano solamente 4km e mi devo fermare nuovamente, infatti c’è un altro posto che passa un po’ inosservato rispetto ai Dodici Apostoli, ma in realtà ha la stessa bellezza: il “Loch Ard Gorge”.
Mi fermo anche qua ad ammirare le viste e la bellezza del posto.
Ad ogni curva della Great Ocean Road bisognerebbe fermarsi ad ammirare il paesaggio e fotografarlo.
Dopo queste bellezze naturali, la strada continua nella sua unicità, sempre emozionando.
Arrivo ad un paese chiamato Port Fairy e mi incammino per le sue stradine fino ad arrivare al suo piccolo porto e ammirare la sua bellezza.
Uno stop lo merita sicuramente perché è veramente molto carino.
Il giorno sta per finire e la luce si abbassa dando spazio al buio e purtroppo è solo in quel momento che raggiungo la fine della Great Ocean Road.
Pensavo in realtà di raggiungere questo punto in giornata, ma la spettacolarità di questa strada ha bisogno di tempo.
Trovo un piccolo parcheggio sulla strada e passo la notte in macchina per recuperare energie e dirigermi il giorno dopo Adelaide.
La strada per raggiungere Adelaide è anch’essa molto carina, dritta per chilometri, silenziosa e avvolta dalla natura. Sento la libertà.
Arrivo ad Adelaide dopo quasi 1000km sulla strada.
Sono felicissimo per avere intrapreso questa bellissima avventura ed avere percorso la Great Ocean Road.
Sento ancora le emozioni scorrermi nelle vene, le immagini incredibili che ho visto mi passano per la mente e i ricordi di questa esperienza mi rimarranno sicuramente.
É il momento di godersi Adelaide adesso e continuare con le tante altre belle cose.
La “Great Ocean Road”, una delle strade più belle al mondo.

Lascia un commento