Viaggiare senza itinerario è il modo migliore per scoprire posti e rimanerne stupiti. Isola di Bohol

Featured Video Play Icon

Quando si viaggia nelle Filippine e si visita l’isola di Palawan, poi è difficile trovare altri posti che lasciano lo stesso segno.
L’isola di Palawan mi ha preso in modo particolare, per questo in ogni nuovo spostamento da ora in avanti ci sarà il rischio delusione.
Nel volo diretto a Cebu sono comunque carico per le nuove avventure.
Cebu è una città che si trova nella parte centrale delle Filippine, e per me è solo una tappa di passaggio per raggiungere l’isola di Bohol.
Infatti a Bohol ci sono le famose colline di cioccolato, Patrimonio dell’umanità UNESCO.
Il mio soggiorno a Cebu è di un giorno, tempo di vedere qualcosa in città, ad esempio il tempio taoista, la casa più antica delle Filippine, la Basilica del Santo Nino ecc…
Come già accennato negli articoli precedenti le città filippine non mi hanno entusiasmano troppo, nonostante Cebu sia forse quella che offre di più dal punto di vista turistico.
Il momento interessante è quando prendo il battello per raggiungere l’isola di Bohol.
In realtà alloggerò sulla piccola isola di Panglao, che è praticamente attaccata a quella di Bohol.
Non poteva esserci scelta migliore. Mi ritrovo ad Alona, una piccola località sul mare con viste bellissime e un tramonto eccezionale.
Questo piccolo posto mi piace tantissimo, molto carino e rilassante.
Tuttavia mi prendo una giornata per girare l’isola di Bohol, che propone diverse attrazioni. Ad esempio il giardino delle farfalle, il fiume di Loboc e ovviamente le colline di cioccolato.
Il giardino delle farfalle mi ha permesso di vedere esemplari che non avevo mai visto, farfalle giganti e colorate. Un giardino piccolo ma molto caratteristico.
Anche il fiume che parte da Loboc è molto interessante.
È navigabile su dei battelli con musica dal vivo e pranzo a buffet.
Una parte bella della navigazione è sicuramente la natura che circonda il fiume, un verde forte che attira l’attenzione. La cosa che però da quel pizzico di felicità in più a questo giro in barca, sono i gruppi di bambini a bordo fiume che cantano e suonano musiche, oltre che ballare i balli popolari filippini. Un semplice modo per entrare nella cultura filippina.
I bambini filippini mi trasmettono sempre grande felicità.
Sono le colline di cioccolato però che attirano i turisti da queste parti.
Si trovano praticamente nella parte centrale dell’isola di Bohol e sono più di 1700 colline che formano un paesaggio esemplare. Le viste sono veramente ottime.
Queste colline sono ricoperte di natura verde e sono chiamate così perché nella stagione secca il colore verde diventa marrone, in modo da far sembrare tutte queste colline di cioccolato.
Sfortunatamente io le ho viste tutte verdi, questo non toglie che la vista rimane spettacolare.
Dopo l’ennesima giornata all’avventura ritorno ad Alona, dove posso concedermi tempo e rilassarmi di fronte al mare, di fronte al tramonto, sorseggiando un frullato di frutta fresca e pensando alla bellezza della vita.
Questi sono i momenti che ricorderò con il sorriso, sono i momenti di viaggio, quelli che non rimpiangerò mai.
Viaggiare porta ad affrontare la vita in modo diverso, con occhi diversi, porta ad affrontare le situazioni con un altro spirito.
Mi piacerebbe raccontare un giorno a qualcuno quello che ho visto e quello che ho sentito durante i miei viaggi, durante la mia gioventù.
Vorrei poter essere d’esempio a qualcuno, trasmettere la mia stessa determinazione nel raggiungere i propri sogni, qualunque essi siano, in modo da essere felici con quello che realmente si vuole.
A volte non penso di essere un grande esempio, però non vorrei raccontare la mia vita, io voglio che la mia vita sia un’avventura, quindi vorrei poter raccontare in futuro la mia avventura e farlo con il sorriso.
Anche l’isola di Bohol mi ha concesso momenti emozionanti, di spensieratezza, di semplicità e di vita, ogni luogo mi lascia comunque qualcosa. Per questo mi sento di raccomandare anche questa isola.
Viaggiare senza un itinerario prestabilito è il modo migliore per scoprire posti e rimanerne stupiti.

Lascia un commento