Sono i modi con cui si raggiunge un posto che ne cambiano la visione, nonostante essa sia già affascinante

IMG 3467 - Sono i modi con cui si raggiunge un posto che ne cambiano la visione, nonostante essa sia già affascinante

Sono i modi con cui si raggiunge un posto che ne cambiano la visione, nonostante essa sia già affascinante.
Cosi mi ritrovo sul Mt Coot-tha, che con i suoi 287 metri sopra il livello del mare è probabilmente il picco più alto intorno a Brisbane. Luogo chiaramente preso d’assalto dai turisti che possono ammirare la magnifica vista della città dall’alto.
Questa mattina ero alla ricerca di nuove emozioni, volevo godermi la giornata libera e fare qualcosa di utile per il mio spirito.
L’idea era di cercare un pullman che mi portasse a “The Gap”, uno dei sobborghi che circondano Brisbane, in modo da avere una vista dall’alto della città e rilassarmi nella natura.
Alla fine seguendo il mio istinto, decisi di sfruttare la mia bicicletta scassata, pur sapendo che sarei andato incontro a tanta fatica e km in salita.
Armato di buona volontà dopo una decina di km raggiunsi la vetta, ma non quello che cercavo ovvero una buona vista e serenità.
Ero già abbastanza esausto, però la voglia di arrivare a qualcosa di importante per la mia felicità interiore mi ha spinto più in la del previsto.
Guardando la mappa mi venne l’idea di provare a raggiungere appunto il Mt Coot-tha, ma questo era un problema perché non c’erano strade che collegavano direttamente i due monti quindi sarei dovuto tornare indietro e risalire dall’altra parte.
Non mi persi d’animo e incominciai a cercare percorsi per attraversare la foresta.
Indietro non volevo tornare, volevo raggiungere il monte e in un modo o nell’altro ce la dovevo fare.
Ad un certo punto scoprii che c’erano un paio di trekking che si collegavano alla strada dalla parte opposta della foresta. C’era solo un problema, la bicicletta.
Mi diressi al primo sentiero e decisi di avventurarmi nel mezzo della foresta trainando la mia bicicletta.
Il sentiero di ghiaia e in salita non aiutava affatto, soprattutto perché lo affrontavo con scarpe non adatte e trainando una bicicletta, ma non avrei mollato per nessun motivo.
Il rumore degli animali e della natura mi diedero la forza per continuare e nello stesso tempo potevo godere dei momenti che cerco, quelli dove ascolti solo te stesso.
Riuscii a raggiungere un’area pic-nic completamente vuota e finalmente anche la strada diretta al picco del monte.
Una volta in cima la vista è bellissima, la maestosità dei palazzi di Brisbane con il background dell’oceano completano un quadro pieno di contrasti. Per me era magnifica, per il modo con cui l’avevo raggiunta.
A volte sono i modi con cui si raggiunge un posto che ne cambiano la visione, nonostante essa sia già affascinante.
Nella vita non bisogna per forza avere il meglio di tutto per raggiungere il massimo, spesso la cosa più importante è la forza di volontà, è il volere qualcosa con tutte le proprie forze che fa la differenza.
Non tutti quelli che arrivano a risultati eccezionali sono migliori, semplicemente non hanno mai mollato e hanno voluto più di altri raggiungere il proprio sogno.
Il ritorno a casa è stato leggero, la fatica era sovrastata dall’euforia, dall’adrenalina che le situazioni mi avevano dato. Se all’inizio mi sentivo pesante, verso la fine ero una piuma che volava leggera nell’aria.
Sono i modi con cui si raggiunge un posto che ne cambiano la visione.

Lascia un commento