Nella vita ogni cosa ha il suo tempo e passo dopo passo si raggiunge tutto

1212 - Nella vita ogni cosa ha il suo tempo e passo dopo passo si raggiunge tutto

Stava andando tutto a meraviglia, avevo ottenuto un lavoro, quindi era arrivato il momento del passo successivo, cioè la ricerca di un appartamento.
Passo dopo passo, una cosa alla volta mi dicevo.
Al momento vivevo ancora in ostello e siccome avevo già provato le brezza di vivere in un ostello per due mesi mentre lavoravo, questa volta sentivo il bisogno di sistemarmi il prima possibile.
Le cose nella vita si devono fare passo dopo passo, ma se bisogna cambiare o cercare altro, è una sensazione che si sente dentro. Io sentivo che nonostante l’ostello mi piacesse, volevo spostarmi in appartamento.
Quando si vuole qualcosa tutto diventa possibile.
Iniziai quindi a cercare un appartamento, precisamente una stanza singola in una casa condivisa con altre persone. In realtà non mi stavo impegnando molto, avevo solamente visto alcuni annunci e contattato i proprietari per fissare un appuntamento.
Quando si cerca un appartamento, è molto importante prima farsi un’idea di ciò che si vuole, a che prezzo e dove, in modo tale da impostarsi dei filtri di ricerca per restringere il campo, poi contattare il proprietario o all’agenzia e fissare l’appuntamento.
In una settimana, senza sbattermi troppo, ero riuscito a fissare 3-4 appuntamenti, anche se su alcuni appartamenti non ero convintissimo. Pensavo che vedere diverse case mi permetteva di farmi un’idea di quello che offriva il mercato, delle persone che ci operano dentro e di capire se i filtri che mi ero impostato andavano bene.
Andai ai primi appuntamenti e non ebbero successo, ma nel frattempo trovai su un sito un appartamento che mi ispirava e fissai l’appuntamento.
Appena entrai capii subito che era l’appartamento per me, ben tenuto e molto carino, quindi confermai al proprietario di volerlo.
Di solito al primo impatto capisco se qualcosa è per me o no e anche con le case mi ritrovavo in questo.
Ritornai all’ostello e due ore dopo ricevetti la chiamata con la conferma che la stanza era mia e che il giorno dopo sarei potuto entrare.
Il sabato arrivavo dalla mia ennesima notte al lavoro con la voglia di riposare, ma c’era un bel problema, quello di non potere entrare nel nuovo appartamento fino alle quattro del pomeriggio. A dire la verità il problema non era quello, ma il check-out nell’ostello alle dieci di mattina, un disastro. Mi toccò dormire alcune ore su un divanetto dell’ostello.
Che belle queste cose, fanno parte dell’avventura.
Anche il secondo passo era stato raggiunto e per lo più avevo trovato una stanza in un appartamento condiviso in una bella zona, a poco prezzo e vicino al posto di lavoro. Cosa avrei potuto chiedere di più!
Come sempre ogni cosa ha i suoi tempi e passo dopo passo si fa tutto.
Non bisogna avere la convinzione di essere forti e poter prendere tutto, piuttosto di sentirsi forti ed arrivare a tutto.

Lascia un commento